Presunti fondi occulti: la perizia che scagiona la Lega

Tempo di lettura:36 Secondi
Presunti fondi occulti: la perizia che scagiona la Lega

Giulio Centemero, tesoriere della Lega, sui famosi 49 milioni di cui si presume l’occultazione, ha dichiarato:

Non esiste una contabilità occulta della Lega, non esistono fondi neri, non ci sono conti all’estero».

Così Centemero ha smentito le segnalazioni fatte all’autorità giudiziaria che ipotizzerebbero operazioni sospette compiute dalla Lega. Ha poi continuato affermando:

Bene, fra le cento operazioni su cui l’Antiriciclaggio della Banca d’Italia ipotizza chissà quali crimini c’è persino il bonifico bimestrale da 100mila euro che parte da Banca Intesa e va a finire sul Fondo unico della giustizia (…) I 49 milioni sono stati spesi, come ha sempre detto Matteo Salvini, per mantenere la Lega. Nessuna cospirazione. Nessun intrigo. Nessun giro strano all’estero”.

CC